SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pasqualino Piunti mostra ai presidenti di comitato la lettera con cui la Regione ha chiesto ad alcuni comuni dell’Ambito Territoriale Sociale 21 di individuare una zona baricentrica per l’ospedale unico. Ma San Benedetto non è tra questi.

 

A commentare è il presidente del comitato “Salviamo il Madonna del Soccorso”, Nicola Baiocchi: «Sarà un semplice errore, oppure un lapsus rivelatore?». Ascoli Piceno, per esempio, figura fra i destinatari della richiesta. In Viale De Gasperi ci si chiede se la Regione volesse intenzionalmente escludere San Benedetto dal dibattito sull’ospedale.

 

Su Ancona grava sempre di più un alone di doppiogiochismo. «San Benedetto e Ascoli distano pressappoco 30 chilometri. E così anche Civitanova e Macerata» prosegue Baiocchi: «ma mentre lì non si è parlato di ospedale unico, da noi invece sì: come mai?».

 

«Nel nostro secondo incontro, aperto all’intervento del pubblico, esamineremo il decreto 70 e vedremo chi dice bugie e chi no». Quasi sicuramente la prossima assemblea si terrà l’11 maggio.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *