SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non demorde Gianluca Pasqualini. E proroga la protesta al cantiere di via Val Tiberina a lunedì 18 febbraio. L’ex consigliere comunale aveva annunciato su Facebook la contestazione al cantiere per questa sera. L’ha dovuta rinviare perché non aveva inoltrato la comunicazione alla Questura. Eppure venerdì 15 febbraio il Comune ha programmato la realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale, a cui seguirà la riapertura della strada. Ma Pasqualini è scettico e lunedì protesterà, qualora l’amministrazione comunale non abbia riaperto l’arteria.

 

«Venerdì faranno la segnaletica orizzontale e verticale – dice Pasqualini – ma la data della riapertura non è nota. Secondo le norme vigenti dovevo inviare la richiesta della manifestazione al commissariato di Pubblica sicurezza tre giorni prima.

 

Quindi stasera la manifestazione la sospendiamo. Nel frattempo invio le richieste come prevedono le norme per lunedì 18 febbraio. Tanto sono strasicuro che per quella data le transenne saranno ancora al loro posto».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *