SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quest’anno non è riuscito a conquistare nemmeno un trofeo con la sua Lazio, ma Diego Maradona junior è ormai diventato famosissimo nel campionato italiano di Beach Soccer e non solo per un cognome davvero pesante.

Napoletano a tutti gli effetti, “Dieguito” ha segnato più di 10 gol in stagione, con un sinistro che non sarà quello del padre, ma è sempre pericoloso. Raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, Maradona ci ha concesso due battute anche sulla città di San Benedetto, dove è tornato anche a giugno per disputare la prima tappa della Serie Aon 2018:

«Sinceramente il cognome che ho per me è un onore e mai un peso. Gioco in uno sport diverso dal calcio e nel Beach Soccer le pressioni sono sicuramente inferiori. Mi diverto sulla sabbia e a San Benedetto torno sempre volentieri. Parliamo di una bellissima cittadina sul mare, dove si respira voglia di sport. È una piazza calda e personalmente ambienti del genere mi sono sempre piaciuti. La Samb Beach Soccer? Non è riuscita a confermarsi dopo il Triplete della scorsa stagione, ma ogni anno c’è la possibilità di rifarsi e cercheranno di dare ancora battaglia al Catania”.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *