GROTTAMMARE – Nove equipaggi in gara per la XX edizione del Palio del Pattìno-Memorial Maurizio Pignotti, la sfida marina che unisce tradizioni balneari locali e competizione sportiva. L’iniziativa si terrà sabato 21 e domenica 22 luglio e all’ufficio Sport stanno definendo gli ultimi dettagli per garantire lo svolgimento della competizione in assoluta sicurezza per i partecipanti. Nei prossimi giorni, verrà reso noto il programma dettagliato della manifestazione e ufficializzata la composizione degli equipaggi.

 

I rioni in gara saranno i seguenti: Casette, Croce Arabo, Ischia I, Lame, San Biagio, San Pio V, San Martino, Stazione, Valtesino centro. Il Palio del Pattino è una manifestazione nata nel 1999. È intitolato alla memoria di Maurizio Pignotti, giovane grottammarese scomparso a causa di un incidente stradale e vincitore della prima edizione del Palio per il rione Stazione.

 

La gara si disputa su mosconi in legno condotti da due rematori ed ha luogo in uno specchio d’acqua delimitato da boe, sorvegliato da giudici e regolamentato da norme dettagliate. Copre una distanza di 5 miglia marine, con partenza dalla spiaggia antistante il Kursaal e ritorno. Come per altre competizioni storiche, in occasione del “Palio”, la città si suddivide in 14 rioni, ciascuno distinto da stemma e colori propri. Il numero dei rioni partecipanti varia di anno in anno, in base alla disponibilità di pattìni (il pattìno in legno è stato sostituito da tempo dai più pratici natanti in vetroresina) e sportivi disposti a compiere un tragitto piuttosto faticoso.

 

Lo scorso anno la vittoria andò per la quinta volta nella storia del Palio al rione Lame, che con 46 minuti e 41 secondi migliorò ulteriormente il record assoluto di percorrenza, che già deteneva. L’albo d’oro della manifestazione, tuttavia, è ancora dominato dal rione Bore Tesino con 10 vittorie.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *