SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Decine di telefonate sono giunte nella notte alle forze dell’ordine. I cittadini e gli ospiti degli alberghi si lamentavano per il fracasso della musica degli chalet del lungomare e anche per gli schiamazzi in alcune vie del centro.

 

La Polizia municipale ha eseguito alcuni controlli nei locali in cui si faceva musica e redatto i verbali. Poi sarà l’ufficio amministrativo del Comune a stabilire se i locali notturni dovranno essere sanzionati o fatti chiudere.

 

Dunque, è ormai un classico che nelle notti d’estate ci siano due correnti di pensiero legate alle proteste, per motivi opposti. C’è chi pensa che la città sia un mortorio e chiede più vita notturna. C’è invece chi di notte vuole dormire e protesta perché la musica lo disturba.

 

Ieri sera al centro si è svolto (anche stasera) il gran mercato dell’antiquariato L’Antico e le Palme. E si è ripresentato il problema dei parcheggi. I guidatori hanno lasciato le automobili in divieto di sosta e sono scattati i verbali dei Vigili urbani: 32 multe.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *