Miti: «Il Maremoto era all’avanguardia, oggi vedo inaridimento culturale»