SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una telenovela infinita quella per il rinnovo di contratto di Mirko Miceli, difensore centrale di proprietà della Samb e inseguito sul mercato da Pisa e Ascoli su tutte.

Sembrava tutto fatto per il prolungamento fino al 2021, come confermato dallo stesso agente Tateo, poi il patron Franco Fedeli ha bloccato tutto e non ha intenzione di cambiare idea: nessun rinnovo con adeguamento per Miceli, che ora si trova ad un bivio.

Rescindere consensualmente il suo contratto con la Samb o onorare la scadenza fino al giugno 2019: visti i rapporti tra le parti tornati freddissimi, però, ad oggi sembra molto più probabile la prima opzione.

La dirigenza rossoblù, intanto, sta pensando all’eventuale sostituto: tornano in auge i nomi di Russo del Padova e di Rozzio (svincolato dopo il fallimento della Reggiana), già sondati nelle scorse settimane.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *