MONTEPRANDONE – L’Avis Comunale di Monteprandone ha un nuovo presidente, Marcello Fratini, 40 anni e professione farmacista. Prende il posto di Giorgio Lilla a cui va il ringraziamento del consiglio direttivo per il lavoro svolto nei suoi  due mandati.

 

 

 

Nella seduta di insediamento del nuovo consiglio, svoltasi sabato 9 febbraio, sono stati nominati anche i membri dell’esecutivo che risulta così composto: Giorgio Lilla vicepresidente, Katia Rossetti segretaria, Valentino Fares tesoriere; Luciano Balestra, Enrico Straccia e Tonino Vannicola consiglieri. Nella stessa seduta sono stati nominati i membri del collegio dei revisori dei conti: Maurizio Tremaroli presidente, mentre componenti sono Massimiliano Nepi e Sara Pasqualini.

 

 

 

La sede Avis di Monteprandone nasce nel 2011 su volere dell’Amministrazione Comunale e dell’Avis Provinciale di Ascoli Piceno.  Al 31 Dicembre 2018 conta 190 soci, di cui 181 donatori e 9 soci collaboratori.Sulla scia degli ottimi risultati raggiunti dall’Avis Provinciale in termini di donazioni, anche l’Avis di Monteprandone ha stabilito un piccolo record  nel 2018 con le sue 302 donazioni, di cui 271 sangue inferno, 30 plasmaferesi e 1 citoaferesi. Ricordiamo che l’Avis è la più grande associazione del dono del sangue italiana.

 

 

 

Il sangue, nonostante i notevoli progressi compiuti dalla scienza, non è ancora riproducibile in laboratorio ed è fondamentale nelle emergenze, durante gli interventi chirurgici e per la cura di alcune malattie gravi. Grazie all’Avis, oggi viene garantito circa l’80% del fabbisogno nazionale di sangue. Diventare donatore è semplice, basta avere un’età compresa tra i 18 e i 60 anni, un peso non inferiore a 50 Kg, avere un buono stato di salute e un corretto stile di vita.

 

 

 

L’obiettivo che si prefigge il nuovo esecutivo è quello di dare continuità all’opera iniziata otto anni fa di aumentare il numero di donatori nel territorio, sensibilizzando, soprattutto, la fascia giovanile per garantire il ricambio generazionale. Proprio sui giovani sono  centrate le attività associative per il 2019 tramite la campagna “Dai la precedenza alla donazione” promossa dall’Avis Regionale e rivolta ai giovani che si accingono a prendere la patente di guida, ed il progetto “Ragazzi di oggi donatori di domani” riservato agli studenti delle ultime classi della scuola primaria e secondaria di primo grado del Comune di Monteprandone.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *