SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I carabinieri di Ascoli Piceno hanno arrestato un 29enne accusato di avere ripetutamente picchiato e minacciato la sua ex convivente. I militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip all’esito delle indagini della Procura di Ascoli Piceno che lo accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, minacce e violazione di domicilio.

 

Gli episodi più gravi risalgono al periodo fra la fine di giugno e l’inizio di luglio quando il 29enne, non accettando la volontà di lei di interrompere la convivenza, l’avrebbe ripetutamente colpita a calci e pugni, ma anche con oggetti contundenti. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *