SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mister Giuseppe Magi può finalmente esultare per la prima vittoria sulla panchina rossoblù e fa i complimenti alla sua Samb dopo il 3-0 contro l’Albinoleffe:

 

 

«Sono felice per i ragazzi, abbiamo messo sul campo la rabbia che ci portiamo dietro da Bolzano e la vittoria è ampiamente meritata. Adesso però non fermiamoci, dobbiamo subito confermarci a Rimini perché altrimenti non abbiamo fatto nulla. I miei complimenti vanno ai giocatori che si sono presi giustamente l’applauso della curva. Ci siamo giocati la partita sapendo che affrontavamo una squadra forte soprattutto fuori casa. Oggi abbiamo rischiato, quello che l’Albinoleffe ha creato l’ha fatto per meriti loro e non per demeriti nostri. Russotto? È un giocatore che sa fare la differenza come Stanco, ma i meriti vanno dati a tutta la squadra».

 

Russotto

 

Queste invece le parole di Andrea Russotto, autore di una grande prestazione e protagonista del gol del 2-0, il suo primo in maglia rossoblù:

 

 

«Sono felice per la squadra perché non è stata una partita facile, l’Albinoleffe è una squadra tosta. Io mi metto al servizio della squadra, cerco di esaltare le mie caratteristiche, il singolo poi viene in secondo piano rispetto al gruppo.Il rigore? Ilari mi ha chiesto se volevo batterlo. Forse anche i miei compagni sapevano della sofferenza per il gol che non era ancora arrivato. Ringrazio i compagni per il gesto, Miceli mi ha portato il pallone. Il futuro? Io mi sento in debito verso tutti, ho accettato San Benedetto anche con un solo anno di contratto e avendo offerte migliori, perchè questa è una piazza speciale. Io darò il massimo da qui alla fine, poi vedremo quello che succederà».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *