SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 3 Luglio per la prima volta Startup Grind sbarca a San Benedetto del Tronto per parlare dello dellosviluppo dell’imprenditoria High Tech in Italia con uno dei speaker più importanti della scena italiana dell’imprenditoria HIgh Tech.

 

 

Sarà infatti ospite d’onore sarà Gianni CuozzoNato in Germania nel 1990 conosciuto nel mondo di internet per aver Hackerato un Petroliera al fine di dimostrare le vulnerabilità dei software a fronte delle minacce per  della sicurezza informatica.

 

 

Dopo una importante esperienza in una delle principali banche d’affari mondiali in cui si specializza sin da subito nei temi riguardanti lo sviluppo di tecnologie avanzate  e modelli di forecasting per eventi geopolitici. Nel 2012 lascia la finanza e la Germania, si trasferisce in Italia e fonda Macro Aerospace, società impegnata nello sviluppo di una costellazione di CubeSatNel 2014 fonda Prism Warfare, società attiva nello sviluppo di armamenti informatici.

 

 

Nel 2016 fonda in Italia Aspisec, società specializzata nella consulenza per la cybersecuritySpeaker presso le Nazioni Unite di Ginevra sui temi riguardanti la firmware security, è autore di paperscientifici pubblicati da NATO & IEEE. Nel 2017 viene premiato dalla prestigiosa rivista MIT review Italy nell’ambito dei giovani innovatori under35 e da Ernst & Young  come imprenditore dell’anno 2017.

 

 

Nel 2018 ha fondato Exein che si occupa di sicurezza dei dispositivi dell’Internet of Things (IoT)  e delle infrastrutture critiche e industriali con cui ha chiuso il più grande round d’investimento in Italia nel settore Cyber Security. Con lui avremo un’occasione unica per parlare dello sviluppo dell’imprenditoria High Tech in Italia.

 

 

L’obiettivo di Startup Grind Ascoli Piceno rimane quello di favorire il networking, e lo sviluppo di una comunità locale basata sullo scambio di conoscenze e sulla condivisione di prospettive tra imprenditori, designer, sviluppatori, marketer e comunicatori, esperti di tecnologia e chiunque voglia mettersi in gioco.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *