SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Perché è saltata l’inaugurazione del Luna park di viale dello Sport? «Mancano i certificati che attestino che tutti gli impianti siano in sicurezza», spiega l’assessore al Commercio Filippo Olivieri. «Oltre a questo, non sono state sottoscritte o rinnovate le assicurazioni dei giochi», dice ancora Olivieri.

 

L’inaugurazione del Luna park era prevista per la serata di ieri, ma invece di effetti luminosi  e musica, l’ingresso era sbarrato (LEGGI QUI).

 

Il villaggio degli spettacoli viaggianti non aprirà neppure in questo week end. «Entro lunedì 24 giugno – sottolinea Olivieri – il responsabile del Luna park dovrà presentare i certificati di sicurezza e i  contratti di assicurazione».

 

Perché entro lunedì? «Perché ho convocato la commissione di vigilanza per il pubblico spettacolo per mercoledì 26 giugno. In quella sede verrà esaminata la conformità degli atti: se tutto sarà in regola verrà rilasciato il certificato di agibilità e il Luna park potrà aprire. Spero che per lunedì venga consegnata la documentazione, altrimenti si dovrà rinviare tutto».

 

«La sicurezza – rimarca Olivieri –  è una delle priorità di questa amministrazione». Come si ricorderà, il 14 luglio 2017 morì a seguito della caduta da un’attrazione Francesca Gualazzo, una giovane mamma. «Se nel 2017 non fosse stato tutto a norma, saremmo stati indagati anche io e il sindaco. Sulla sicurezza dobbiamo essere rigidi, per tutelare l’incolumità delle persone», conclude Olivieri.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *