SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non sbaglia un colpo la Sambenedettese femminile tra le mura amiche dello stadio comunale di Grottammare. Con la vittoria di domenica scorsa per 21 contro le perugine del Real Deruta, le rossoblù conquistano la terza vittoria consecutiva interna e salgono al terzo posto in classifica nel campionato di serie C Eccellenza avvicinandosi alla vetta distante solo quattro punti.

 

 

Una posizione impensabile ad inizio campionato vista la notevole differenza di età tra la rosa della Samb, età media inferiore ai 17 anni, e quelle delle altre squadre la cui età media è superiore ai 25 anni. Un gap anagrafico praticamente annullato dalle girls rossoblù grazie ad una grande determinazione e carica agonistica.

 

 

E così è stato anche domenica scorsa con le rossoblù di mister Silvestro Pompei che hanno conquistato un’importante vittoria davanti a numerosi sostenitori locali e ad una discreta rappresentanza di tifosi ospiti. Una vittoria di misura solo nel punteggio, non certo per quanto si è visto in campo. Cioè una Samb che ha dominato la gara lasciando alle ospiti dieci minuti scarsi della ripresa. Per il resto si è trattato di un monologo delle rossoblù, che a fine gara possono recriminare per ben otto clamorose occasioni da gol sprecate a pochi metri dalla porta avversaria.

 

 

Una gara a senso unico che ha visto la Samb, schierata da mister Pompei con un 4-3-3 offensivo, aggredire le umbre sin dai primi minuti schiacciandole nella propria metà campo fino al 41’ quando è arrivato il gol delle ospiti sull’unico tiro in porta effettuato. Un gol beffa realizzato dall’ex serie B Proietti con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner.

 

 

Nella ripresa mister Pompei inserisce un’altra punta, la Sacchini, e la pressione diventa asfissiante. Dopo 20 minuti, arriva il gol del pareggio realizzato dalla Marano con una perfetta punizione a giro che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Le ospiti tentano una reazione guadagnando metri, ma dopo una decina di minuti è nuovamente la Samb a salire in cattedra. E nell’ultimo quarto d’ora prende d’assedio l’area umbra sottoponendo ad un tiro al bersaglio la brava portiera ospite che, però, capitola a cinque minuti dalla fine: ci pensa la bomber Castiglione a segnare la rete del sorpasso con un gran tiro da fuori.

 

SAMBENEDETTESE: Straccia; Acciarri, Romandini, Fioroni, Bianchini; Malatesta, Marano, Pontini; Clementi, Castiglione, Ponzini (dal 53′ Sacchini). A disposizione: Scartozzi, Olivieri, Sacchini, De Antonis, Spezzaferro, Calamante, Tarackhel.

Allenatore: Silvestro Pompei

 

REAL DERUTA: Luchetti; Baldelli, Proietti, Scappini, Lugani; Gagliardoni, Ciurnelli, Baiocco; Iaconi, Sforzini, Rinaldi. A disposizione: Perrone, Andreani, Moriconi, Pellegrino, Magni.

Allenatore: Roberto Fogliani

 

Marcatori: 40′ Proietti (RD) – 65′ Marano (S) – 84′ Castiglione (S)

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *