SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 8 e domenica 9 giugno la Riviera si fermerà per lo show acrobatico delle Frecce Tricolori. La pattuglia dell’Aeronautica Militare farà le prove sul mare il sabato, la domenica avrà luogo lo spettacolo in volo dalle ore 18 alle 18.20.

 

Gli albergatori prepareranno pacchetti turistici abbinati all’evento, con l’intento di riempire gli hotel in bassa stagione. Si conta che la città delle palme richiamerà oltre 200mila persone nei due giorni, in gran parte pendolari, per ammirare le evoluzioni tricolori. L’ipotesi sui numeri viene fatta basandosi su Alba Adriatica. Nell’estate 2017 nel secondo giorno delle Frecce Tricolori la questura contò tra 50 e 70mila spettatori lungo il litorale del Comune abruzzese.  La manifestazione verrà a costare circa 15mila euro.

 

Le Frecce Tricolori voleranno per 20 minuti, dalle 18 alle 18.20. E verranno organizzati eventi collaterali, tra cui l’esibizione dei paracadutisti e degli ultraleggeri a partire dalle 15.30 fino a poco prima dell’evento clou. Sul lungomare ci saranno le  bancarelle. In una delle due sere verrebbe organizzato un incontro di boxe al centro.  Nella due giorni arriveranno a San Benedetto i rappresentanti del forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio.

 

Le Frecce Tricolori si esibiranno in una zona di 4 chilometri per 2, tra la foce del torrente Albula e Porto d’Ascoli. Il lungomare verrà interdetto alla circolazione, sarà vietato fare il bagno e uscire in mare con le imbarcazioni. Il villaggio dell’unità di crisi sarà allestito sulla spiaggia, tra l’area ex camping e l’edificio Las Vegas.

 

Tutto questo è stato deciso nella mattinata odierna nel corso di un incontro che si è svolto nel Municipio di viale De Gasperi a cui hanno preso parte il sindaco Pasqualino Piunti, il presidente della commissione consiliare Attività produttive Carmine Chiodi, l’Aeroclub Picenum, Capitaneria di porto, i rappresentanti delle associazioni del commercio e del turismo e tutte le organizzazioni per il soccorso e la sicurezza.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *