SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Già da metà pomeriggio la città si riempirà di turisti curiosi e visitatori avveduti, decisi ad approfittare della notte dei saldi con acquisti che normalmente non sarebbero nel budget. Molti infatti vedono i saldi come un momento di convenienza e colgono le opportunità offerte dai commercianti. Ma per l’occasione i negozianti della Riviera si mettono a disposizione dal pomeriggio fino a tarda notte dei clienti con le loro offerte imperdibili.

 

 

Dalla notte bianca alla notte dei saldi il passo è breve e così i commercianti a posto fisso di San Benedetto hanno deciso di continuare nella tradizionale nottata delle grandi occasioni che si protrae da quasi vent’anni, dalla prima edizione del 2004.

 

 

Dalla consacrazione della ispirazione commerciale della città, che ai saldi dedica la notte del 3 agosto, nel cuore dell’estate, con chiari intenti promozionali e fini turistici – l’evento porterà in città centinaia di visitatori dall’interland e dai centri limitrofi attratti dalle pervasive pubblicità in radio e sulla spiaggia – alla polemica con l’eventuale opportunità di inserire grandi eventi nel cartellone estivo.

 

 

La domanda resta la stessa: cosa attrae di più? I saldi o un grande evento? «In questo momento con il Jova Party a fermo e Jamboree festival a Senigallia, un evento qui non avrebbe avuto molto senso. Abbiamo preferito puntare sui saldi seri rinnovando l’appuntamento ventennale che proponiamo dal 2004 – prima con la notte bianca adesso con i nostri sforzi, grazie anche a un’ottima pubblicità sul mare con radio e vele. È la notte delle occasioni in cui comprare tanto e spendere poco» spiega Vincenzo Amato, presidente dei commercianti di via Montebello.

 

 

Commercianti che hanno riposto molte aspettative sulla notte che farà quadrare i conti, riportando in pari le vendite che durante il 2019 sono state non certo esaltanti, saldi a parte. «Sarà per noi una delle notte più  lunghe e favorite dell’anno – continua Amato – Certo a causa del tempo incerto i clienti arriveranno prima, già dal pomeriggio, e noi ci saremo finché c’è gente.. Speriamo che sia un’ottima giornata per recuperare qualcosa sul commercio».

 

 

E poi conclude con una provocazione: «Noi siamo sempre più convinti dell’idea che per il commercio e il turismo serve come amministratore un manager all’altezza della situazione».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *