SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La musica è troppo alta, il sindaco silenzia un locale di via Calatafimi. Un’ordinanza firmata dal sindaco Piunti intima a un ritrovo della movida notturna di via Calatafimi, nel quartiere Marina Centro, di spegnere l’impianto per l’intrattenimento musicale.

 

Gli accertamenti furono svolti dalla Polizia municipale la sera del 25 luglio da un’abitazione vicina all’esercizio. Fu rilevato il superamento del valore limite differenziale di immissione in periodo notturno a finestre aperte di 3.1 decibel  ed a finestre chiuse di  4.8 decibel, a fronte del limite massimo di legge di 3 decibel.

 

«Detto superamento – si legge nell’atto – costituisce inquinamento acustico, che determina implicazioni sanitarie con pregiudizio della salute pubblica».

 

Alla ditta  è stato ordinato di non utilizzare e disattivare, con decorrenza immediata, dalle ore 22 e fino alle ore 6 del giorno successivo, gli impianti elettroacustici e di amplificazione sonora. L’ordinanza è immediatamente esecutiva: l’inottemperanza al provvedimento comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa, di cui all’articolo 10 comma 1 Legge 26 ottobre 1995 n° 447, da euro 2.000 ad euro 20.000.

Il ritrovo potrà riaccendere la musica quando avrà messo a norma l’impianto.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *