La chiesa di Sant’Angelo Magno ancora inagibile: è il “luogo del cuore” del Fai