ASCOLI PICENO – La fase congressuale della CGIL è ormai al giro di boa. La fase di assemblee di base, nelle aziende, con i disoccupati e i pensionati, si è conclusa da due settimane, e ha visto nella nostra Provincia la partecipazione di quasi 4 mila iscritti.. Sono in corso in queste settimane i Congressi Provinciali e il rinnovamento di tutte le categorie della CGIL. Si sono già conclusi alcuni Congressi Provinciali.

 

La FLAI (Agroindustria, Agricoltura e Pesca), che ha rieletto Daniele Lanni come Segretario Generale; La Filctem (Chimici, Tessili ed Elettrici) che ha rieletto Romolo Rossi come Segretario Generale della categoria; La Filcams (Commercio, Turismo e Servizi) che ha rieletto Luana Agostini come Segretaria Generale; La FIOM (Metalmeccanici) che ha rieletto Alessandro Pompei come Segretario Generale. La Funzione Pubblica CGIL che ha confermato Maria Calvaresi Segretaria Generale; La Filt (Trasporti e Logistica) che ha rieletto Angelo Lancianese come Segretario Generale; La FLC (Scuola) che ha confermato Leonardo Pignoloni Segretario Generale.

 

La SLC (Telecomunicazioni) ha eletto il nuovo direttivo e provvederà in un secondo momento alla nomima del nuovo Segretario Generale. La Fillea Cgil ha riunito il suo coordinamento per salutare il Coordinatore uscente Francesco Petrocchi e salutare la nomina della nuova Coordinatrice Paola Senesi. Il Nidil Cgil ha confermato Daniele Lanni come suo Responsabile Provinciale.

 

Nei prossimi giorni sarà il turno di tutte le altre categorie che rinnoveranno o confermeranno i Segretari Generali, ed eleggeranno i delegati per il Congresso Provinciale della CGIL che si terrà a Monsampolo il 26 Ottobre di fronte ad una platea congressuale di oltre cento delegati.

 

«Un percorso di enorme rilevanza politica per la nostra Camera del Lavoro Provinciale – scrive in una nota la segreteria –  che deve porre al centro le questioni chiave del nostro agire sindacale: come rafforzare la nostra contrattazione, come far ripartire questo territorio dopo il terremoto e sfruttando al massimo le opportunità dell’Area di Crisi Complessa. Siamo convinti che la nostra presenza e azione siano centrali per questo territorio e proprio per questo rafforzare la nostra presenza e la nostra azione sindacale sono gli obiettivi di questo Congresso».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *