SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Momenti concitati al tavolo del turismo, andato in scena questa mattina nel Municipio di viale De Gasperi. Gli operatori hanno contestato i rincari della tassa di soggiorno e delle zone blu sul lungomare. Il delegato dell’Itb, Stefano Giammarini ha abbandonato il tavolo per protesta.

 

Come sono andate le cose lo spiega Giuseppe Ricci, presidente nazionale dell’associazione dei balneari.

 

«Giammarini era il delegato dell’Itb – dice Ricci – a partecipare al tavolo del turismo. Io ero passato per salutare, ma quando lui se n’è andato ho fatto proposte. Giammarini ha protestato perché non è giusto che il Comune chiami gli operatori turistici solo per comunicare gli aumenti, senza nessuna concertazione».

 

La proposta di Ricci: «Non aumentare le zone blu durante il giorno ed estendere il ticket per la sosta nelle ore piccole. Lasciando inalterato giugno, in luglio e agosto si dovrebbe prolungare l’orario fino alle 7.00 del mattino. In questo modo contribuirebbero alla casse comunali i frequentatori della movida notturna, che spesso praticano la sosta selvaggia. Con il balzello nelle ore piccole parcheggerebbero le persone più motivate e  quegli incassi si potrebbero spendere per il personale addetto alla sicurezza pubblica. In questo modo non troveremmo all’alba bottiglie sulla sabbia e ombrelloni e sdraio vandalizzati».

 

Ancora Ricci: «Il Comune vuole portare da 5 a 8 euro il costo del tagliando per una giornata. Ma è troppo in confronto alla spesa per un ombrellone, che mediamente costa 3-4 euro al giorno. Con il rincaro delle zone blu si penalizzano le famiglie pendolari dell’entroterra».

 

Conclude il presidente Itb: «Spero che il Comune faccia passare la PicenAmbiente a pulire la spiaggia per le festività pasquali, le mareggiate l’hanno conciata maluccio. Fare trovare l’arenile in ordine ai turisti a Pasqua è un buon viatico per il turismo».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *