Il sambenedettese Marco Finori fa ripartire la cabinovia di Prati di Tivo