SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stuzzicato sull’argomento al termine dell’amichevole pareggiata 1-1 dalla Samb contro il Francavilla, il patron Franco Fedeli ha anche commentato il caos totale che si sta vivendo in Serie C, con la partenza del campionato slittata al 15 settembre.

«Lo dico da mesi, così non si può fare calcio perché non abbiamo nessun vantaggio. In Serie C non si rispettano le persone che investono per questo sport, non contiamo nulla e se accendiamo una sigaretta allo stadio ci fanno pure la multa. La colpa, però, è anche dei presidenti: siamo dei pecoroni, perché se tutti quanti remassimo della stessa parte le cose nel sistema cambierebbero sicuramente».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *