SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da venerdì 20 Luglio, presso il Comune di San Benedetto del Tronto, sarà possibile sottoscrivere la proposta di iniziativa popolare relativa all’introduzione dell’educazione alla cittadinanza come disciplina autonoma con relativa valutazione, nelle scuole di ogni ordine e grado. Il testo della proposta è stato depositato in Cassazione da una delegazione di sindaci dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) lo scorso 14 giugno. Per essere presentata in parlamento servono cinquanta mila firme.

 

I cittadini sambenedettesi che volessero sostenere l’iniziativa possono presentarsi presso lo sportello dell’URP (Ufficio Relazioni Pubblico) ogni mattina dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13,30 ed il pomeriggio di martedì e giovedì dalle ore 16 alle 18,30. “Siamo molto orgogliosi di attivarci per questa raccolta firme”, asserisce il Consigliere comunale Stefano Muzi, che si è adoperato per preparare tutta la modulistica necessaria. “Mi auguro che ci sia un’adesione numerosa e convinta da parte soprattutto dei genitori, al fine di tutelare i propri figli dall’imbarbarimento che la società odierna sta sviluppando; è necessario formare fin dalla tenera età all’osservanza delle regole elementari del vivere civile, che si riflettono in tutti gli ambiti sociali, dall’educazione ambientale a quella stradale, dal rispetto dell’inclusione sociale all’assenza di ogni forma di discriminazione”

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *