ASCOLI PICENO – In casa Ciabbino non è ancora smaltita la delusione per l’amara retrocessione in Promozione dopo lo spareggio contro la Pergolese ma è già tempo di guardare al futuro. Come comunicato dalla stessa società ascolana ci saranno grandi novità a cominciare dal nome: sparisce  Ciabbino che viene sostituito da Atletico Ascoli. Come fa sapere la stessa società, il presidente Romano Diamanti ha deciso di affrontare la nuova stagione <<ripartendo con lo stesso assetto societario, ma cambiando denominazione dove compare volutamente la parola Ascoli rimarcando l’attaccamento alla nostra città e alla sua tradizione calcistica>>.

Il direttivo rimane lo stesso, a subentrare è Mario Marzetti nel ruolo di Direttore Sportivo. Persona vicina all’ambiente Ciabbino, Marzetti negli ultimi anni ha masticato parecchio di calcio, seguendo da vicino tanti giovani dell’orbita dell’Ascoli Picchio e al tempo stesso del panorama dilettantistico. In panchina siederà ancora Stefano Filippini che aveva iniziato la scorsa stagione di Eccellenza prima di venire sostituito da Cappellacci e richiamato per la parte finale del campionato.

Oltre a lui molti protagonisti del massimo campionato regionale hanno deciso di sposare la causa e rimanere anche in Promozione. Si tratta di Dion Gibbs, Gino Petritola e Matteo Fabi Cannella, Jari Iachini, Raffaele Tedeschi, Lion Giovannini, Carlo De Marco e Daniele Filiaggi che per la categoria rappresentano un vero e proprio lusso.

E’ chiaro l’intento di provare a ritornare subito in Eccellenza anche se il girone B di Promozione sarà molto competitivo con la presenza tra le altre di Civitanovese e HR Maceratese.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *