CRONACA – E’ del canoista scomparso in mare il 5 dicembre scorso al largo di Cesenatico, a Forlì-Cesena, il cadavere ripescato ieri a 40 miglia dalla costa di Ortona (Chieti) da una motovedetta della Capitaneria di Porto di Ortona, in seguito alla segnalazione giunta dall’equipaggio del San Silvestro, un peschereccio della flottiglia di San Benedetto che si trovava nelle acque del mare di Ortona per attività di pesca.

 

L’equipaggio del San Silvestro ha avvistato un corpo vestito con colori sgargianti che galleggiava nelle acque calme del mare. E stata subito avvisata la Capitaneria di porto di San Benedetto che ha quindi allertato i colleghi di Ortona.

 

L’identificazione è avvenuta questa mattina da parte dei familiari dell’uomo, un geometra 45enne di Bologna, giunti all’obitorio dell’ospedale di Chieti dove la salma è stata portata ieri su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani. Lo stesso pm ha poi disposto l’autopsia che verrà eseguita il prossimo 27 dicembre.

 

Dell’uomo si erano perse le tracce il 5 dicembre, dopo il ritrovamento della canoa al largo di Cesenatico

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *