ASCOLI PICENO – Regina degli ortaggi durante il periodo autunnale, la zucca è sempre più utilizzata non solo in cucina, per le sue proprietà nutritive e poche calorie, ma viene acquistata anche come ornamento in occasione di Halloween. Una festa che, complici i media e le produzioni cinematografiche sta spopolando sempre di più anche nel nostro territorio. A riguardo la CiaConfederazione agricoltori di Ascoli e Fermo invita gli acquirenti a prendere sempre visione dell’etichetta di origine che deve essere indicata sul prodotto.

 

Il prezzo al consumo si mantiene sostanzialmente stabile rispetto allo scorso anno, sottolinea la Cia provinciale, ovvero tra uno o due euro al chilo, in base alla varietà, alle dimensioni, alla qualità e alla provenienza.

Nei prossimi giorni dunque le zucche non saranno utilizzate solo in cucina, ma anche come ornamento, meglio se il peso oscilla tra i cinque e i dieci chili, per realizzare il caratteristico simbolo di Halloween.

In generale dunque il settore di questa cucurbitacea è in crescita. Basti pensare che le superfici coltivate per la produzione di semente sono cresciute negli ultimi 10 anni del 58 per cento, passando da 17 ai 27 ettari di oggi.

Il 25 per cento della produzione nazionale si ottiene in Lombardia ma la coltivazione è diffusa anche in Emilia-Romagna, Veneto, Campania, Lazio, Liguria, Sicilia e Toscana.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *