POLITICA – Duro attacco del M5s di Ascoli Piceno ai sindaci del centrosinistra. Alcuni primi cittadini, nell’approssimarsi delle elezioni per il rinnovo del presidente della Provincia, sono intervenuti alimentando la guerra delle discariche.

 

«Continuare a leggere dichiarazioni ad orologeria di sindaci della “finta sinistra”, legati politicamente alla corrente del “regno feudale” che domina da più vent’anni in questo territorio – scrivono nella pagina istituzionale i pentastellati – e che ha politicamente provocato disastri ambientali che sono sotto gli occhi di tutti, è un teatrino nauseabondo: basta vedere la situazione emergenziale dei rifiuti che imperversa sul nostro territorio.

 

Chi prenderà le redini della Provincia sarà costretto a metterci le mani, visto che si troverà l’eredità di chi ha lasciato che la situazione andasse fuori controllo restando semplicemente a guardare.

 

Ridicolo poi leggere dichiarazioni mediatiche a mezzo stampa di sindaci che, invece di pensare al proprio territorio, guarda caso a ridosso delle elezioni provinciali, lanciano i loro spot quasi come se ci fosse un ordine calato dall’alto. Il messaggio che arriva è quello di una mera strumentalizzazione del loro ruolo istituzionale, usato probabilmente per avere un ritorno in una becera guerriglia di bassa politica che ha verosimilmente come obiettivo ultimo, quello di arraffare poltrone di potere nelle diverse istituzioni nell’immediato o in un prossimo futuro».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *