SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I genitori degli iscritti alla scuola calcio della Samb hanno scritto una lettera al presidente Fedeli, dopo i dubbi nati sul futuro del settore giovanile:

 

 

«Appena arrivò in città con l’acquisto della società, subito ci iscrivemmo alla scuola calcio, eravamo tutti orgogliosi nel vedere i nostri figli entrare in campo la domenica con i loro eroi, agli inizi eravamo in pochi audaci a seguirvi e ad affidarvi i nostri figli, in alcuni casi nemmeno sapevano “correre” figuriamoci giocare o tirare calci ad un pallone, abbiamo seguito tutto il percorso formativo ed oggi raccogliamo i primi frutti vincendo quasi in tutti i tornei dove partecipiamo.

 

 

Se ci giriamo indietro e guardiamo il tempo trascorso ci inorgogliamo, e ci rendiamo conto che iniziamo a raccogliere i primi frutti portando in alto il nome della Sambenedettese calcio e della famiglia Fedeli. Oggi si sentono voci e si leggono articoli di giornale che ci intristiscono e ci disorientano, leggiamo di cessioni del settore giovanile o ancora peggio di chiusura della scuola calcio.

 

 

Noi vorremmo continuare con la gestione attuale, vogliamo venire allo stadio e vedere i nostri figli scendere in campo con i suoi calciatori e con la maglia della scuola calcio sambenedettese e non di altre società satelliti e magari sognare un giorno di vedere i nostri figli lottare con la prima squadra per gli obiettivi comuni».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *