SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nelle ultime ore sono continuate a circolare voci su presunte trattative per la cessione della Samb, anche se il presidente Fedeli è stato chiaro dopo la partita contro il Rimini: «Nessuna trattativa, fino a giugno il presidente sono io, poi vedremo quello che potrà succedere».

 

Il patron rossoblù non ha fatto mistero di cercare soprattutto una persona di San Benedetto che possa entrare in società e fare da collante tra la città, proprietà appunto e la squadra. Del resto, dopo l’addio del DG Andrea Gianni ed il venir meno di una figura come Andrea Fedeli, c’è un vuoto che non è colmabile dal solo Palma (segretario generale e uomo di fiducia di Fedeli) o dal DS Fusco.

 

Manca, insomma, una figura di riferimento che curi i rapporti che la Samb deve avere quotidianamente con il tessuto cittadino e le istituzioni, come ha confermato lo stesso Fedeli: «Se trovassi una persona seria e capace di San Benedetto sarei felicissimo, perchè lui potrebbe vivere la squadra e la città tutti i giorni, io vengo solo una volta ogni due settimane. Sarebbe una figura che mi tutelerebbe le spalle e diventerebbe socio a tutti gli effetti».

 

Nessuna ricerca di un ‘presidente istituzionale’, dunque: Fedeli cerca soci e fino a giugno di vendere la Samb non se ne parlerà neanche.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *