SAN BENEDETTO DEL TRONTOA quando le opere pubbliche della variante Areamare? La domanda dei quartieri di Porto d’Ascoli inchioda l’amministrazione comunale in sede di quartiere Mare. «Aspettiamo la valutazione dell’Agenzia delle Entrate» dichiara il vicesindaco Andrea Assenti: «Poi esamineremo in giunta e faremo nuovi incontri per definire tutto».

 

La proposta del privato non convince. «Facciamo nuovi insediamenti?» chiede Gabriele Marcozzi, in veste di vice presidente del quartiere Salaria: «Non ne abbiamo bisogno».

 

«A me sembra che questo progetto somigli al Piano Particolareggiato San Pio X, dove si costruisce a macchia di leopardo e la piazza si aspetta da 40 anni» dice invece Alfredo Isopi, presidente di comitato Marina di Sotto.

 

«Le nostre zone vanno riqualificate», aggiunge Valter Amante di Porto d’Ascoli Centro: «Vogliamo fare qualcosa per migliorare la qualità della vita popolazione residente, povera e malata?».

 

«Se il tema è il bisogno, faccio un altro ragionamento: e se il privato avesse presentato il progetto di una discoteca?» risponde Assenti, in arrocco: «Sui progetti si ragiona, poi si valuta la situazione migliore». Per ora, secondo le stime inviate all’Agenzia delle Entrate, il contributo dovuto dal privato per costruire ammonterebbe a circa 4.112.000 euro. Di questi, oltre 3.215.000 euro  verrebbero conferiti in forma di aree cedute. I restanti 900mila euro sarebbero monetizzati.

 

«Con questi soldi intendiamo effettuare un bypass ciclopedonale ed un rifacimento del sottopasso di via Mare» dice Assenti: «Ventimila persone di Porto d’Ascoli si lamentano di non avere un passaggio adeguato. Questa zona ha detto di no al commerciale. Adesso attendiamo il parere del Catasto sul contributo straordinario». Via Mare vuole uno spazio pubblico di aggregazione e adatto ad ospitare eventi. La piazza al centro delle palazzine potrebbe non essere sufficiente.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *