SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La stagione estiva 2019 si sta concludendo e i commercianti hanno tutto sommato tirato un sospiro di sollievo, come ci racconta Fausto Calabresi, presidente di Confcommercio.

 

 

Come è andata la stagione del commercio durante questa estate che sta finendo?
«C’è stato movimento ma subordinato a sconti importanti, la stagione estiva 2019 dal punto di vista commerciale è andata abbastanza bene. Tutto sommato è un quadro non positivo, ma “ottimistico”».

 

 

Le vendite durante i saldi hanno fatto recuperare rispetto alla scarsa performance dell’anno che denunciavano i commercianti?
«Sicuramente i saldi estivi non sono quelli invernali. Però sui saldi estivi possiamo contare sul fatto che la platea è molto più vasta, ci sono i turisti, si fanno più sconti ma c’è più clientela.  Naturalmente anche grazie al fatto che i nostri commercianti sono bravissimi a attrarre i clienti con iniziative e eventi. Oggi non basta aprire le porte dei negozi per fare entrare gente, occorre invogliarla a farlo».

 

 

I turisti spendono? Più per occasioni o articoli costosi?
«Ci sono e ci sono stati tanti turisti, e in generale spendono se trovano occasioni: i commercianti hanno aspettato i saldi, e hanno dovuto abbassare prezzi e aggiungere un sovrasconto. Infatti tutti vogliono fare affari».

 

 

Quanto incide il turismo sulle vendite?
«I turisti sono molto importanti per noi, perché vengono dalla città e cercano di trovare occasioni in vacanza con possibilità anche di avere sconti più appetibili rispetto alle loro città di origine».

 

 

Per migliorare cosa si può fare?
«Si possono fare tante cose. Delocalizzare alcune manifestazioni attualmente situate al centro di San Benedetto, sicuramente, per far vedere zone nelle quali si offre meno in termini di intrattenimento. Penso a piazza San Giovanni Battista, a piazza San Giuseppe. Per cercare di rivitalizzare parti che restano, se non indietro, meno conosciute del centro: invece lì insistono attività commerciali che hanno tanto da offrire».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *