SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Esplode la guerra nell’Area vasta 5, Tonino Capriotti (Pd) cannoneggia il neo direttore, Cesare Milani. L’attacco di Capriotti segue a poca distanza di tempo quello del presidente del gruppo dem delle Marche Fabio Urbinati (LEGGI QUI).

 

«Cominciamo molto male», la stoccata di Tonino Capriotti.  «Si ricordi direttore che l’Area vasta 5 ha sede ad Ascoli ma si chiama Ascoli-San Benedetto». Sotto accusa, dunque, il presunto campanilismo pro Ascoli del direttore Milani.

 

Taglio dei reparti. «Quando parla di doppioni – tuona Capriotti – si riferisce a neonatologia? Se parla di neonatologia si dovrebbe chiudere quella dove avvengono meno nascite (Ascoli, ndr)».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *