SPINETOLI – Progettare e realizzare. Questo è stato l’obiettivo del percorso amministrativo di Alessandro Luciani pronto al suo secondo mandato con Solidarietà Lavoro e Partecipazione. Un quinquennio, il primo, segnato da quelle che sono state le emergenze del terremoto del 2016, con danni a edifici, la chiusura di alcune scuole, ritenute non più idonee dopo le verifiche di vulnerabilità sismica, la sicurezza dei bambini da garantire.

 

 

«Ci siamo subito messi a lavoro – commenta Luciani – ottenendo importanti finanziamenti destinati alla realizzazione della nuova scuola media e del nuovo asilo di Spinetoli Capoluogo. Progetti ambiziosi, che vogliamo portare avanti».

 

 

Uno di questi è sicuramente l’ospedale che sorgerà in un territorio che ha dato la sua disponibilità alla realizzazione e che è stato scelto per la posizione di baricentro e perché area perfetta dal punto di vista geologico, chimico e ambientale.

 

 

«Torno a ribadire per evitare ulteriori confusioni– sottolinea Luciani  – che il progetto dell’ospedale è un’altra realtà rispetto a quella presentata 20 anni fa. Nasce da una fondamentale unione ampia dei territori che, grazie al loro impegno e le loro caratteristiche, hanno potuto dare la loro disponibilità alla Regione Marche. Spinetoli e Colli sono tra i maggiori attori, ma l’opportunità di questa grande struttura ospedaliera riguarda tutti».

 

 

La lista  Solidarietà Lavoro Partecipazione considera la continuità e rinnovamento il suo punto di forza. Una giusta combinazione di esperienza e nuove energie: la competenza degli amministratori uscenti unita alle idee e all’intraprendenza di giovani alla prima esperienza amministrativa sono gli elementi fondamentali per continuare a costruire insieme un progetto di Spinetoli che guarda al futuro.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *