ASCOLI PICENO – Elezioni comunali. E’ scontro sulla candidatura a sindaco di Marco Fioravanti. «La scelta del candidato sindaco è sempre una fase difficile per realizzare una sintesi all’interno di un movimento politico; da un lato c’è qualche iscritto che, autonomamente e più o meno legittimamente, tenta di mantenere una posizione di rendita personale, e dall’altro ci sono simpatizzanti, militanti e dirigenti, che invece puntano sempre e solo a rafforzare la posizione di Forza Italia». Inizia così una nota congiunta di Alessio Pagliacci, Vice Coordinatore Vicario Nazionale Forza Italia Giovani e Claudia Regoli, Vice Commissario Regionale di Forza Italia Marche.

 

«Appare strano, per non dire fantasioso, assistere, dopo appena tre giorni, a mutamenti improvvisi – continuano gli azzurri – delle posizioni da parte di chi si era espresso categoricamente non a sostegno del candidato di FDI. Si è passati dal mai assoluto, ad una apparente unione senza alcun progetto o strategia per il rilancio della nostra Ascoli.
Siamo consapevoli del fatto che nelle logiche nazionali la candidatura a Sindaco sia stata assegnata a FDI, tuttavia a livello locale, dove viviamo e ci impegniamo quotidianamente in nome del nostro Presidente Berlusconi, riscontriamo forti difficoltà sulla candidatura di Fioravanti e riteniamo che Piero Celani (vice presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Marche e forzista doc dal 1994) sia la figura più rappresentativa dei nostri valori e della nostra identità moderata, popolare e liberale».

 

«Già lo scorso anno alle elezioni politiche gli ascolani si sono espressi chiaramente con lo strumento del voto. Le perplessità di allora trovano conferme continue anche oggi tra la gente e riscontro negli studi commissionati dal partito nazionale, che peraltro vedono Celani in testa al gradimento dei cittadini ascolani come candidato sindaco».

 

«Abbiamo informato i massimi vertici regionali nonché quelli nazionali ed i nostri parlamentari di riferimento di queste difficoltà oggettive riscontrate sul campo, e dei nostri intendimenti; presto lo faremo direttamente anche con il Presidente Berlusconi.

 

La nostra coerenza verso Forza Italia è palese e assodata, ed il nostro impegno costante ne è testimone; forse lo stesso non si può dire per alcuni iscritti a scadenza di mandato amministrativo.

 

Chiediamo con forza all’Ing. Celani, di restare in campo e di non deludere la città e gli ascolani che credono ancora nella politica come strumento a servizio di tutti i cittadini, nessuno escluso, e che metta al centro la meritocrazia, la competenza e la capacità dimostrata di saper amministrare con l’attitudine di saper generare un giusto mix tra esperienza e rinnovamento».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *