SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lavori in corso per il nuovo semaforo in via Caserma Guelfa, a Porto d’Ascoli. La ditta Linea Leader – Semafori e Controlli Srl ha allestito il cantiere all’incrocio di via Mare con la Statale 16. L’intervento si conclude sabato e la lanterna sarà attiva la prossima settimana.  Durante le operazioni viene spento l’impianto  semaforico del quadrivio: il traffico è regolato da semafori portatili.

 

E’ andata dunque a buon fine la battaglia del consigliere del  Gruppo misto Pasqualino Marzonetti, che aveva portato in Consiglio comunale il problema sollevato dai residenti. Perché? Perché chi proviene da via Caserma Guelfa deve fare una manovra pericolosa per immettersi sulla Statale 16.  Quando entrerà in funzione la lanterna, anche qui il flusso veicolare sarà regolato dal verde, dal giallo e dal rosso.

 

L’operazione va a modificare il circuito elettronico del nevralgico incrocio. L’impresa di Fermo sta infatti intervenendo su tutta la linea del crocevia che diventerà smart, cioè un semaforo intelligente.

 

Come funziona? Un sensore applicato alla lanterna di via Caserma Guelfa rileva quando un’autovettura proviene da ovest. Una volta che ha captato l’automezzo, trasmette  un impulso che fa scattare il rosso sulla Statale e in via Mare. E  la lanterna di via Caserma Guelfa diventa verde. Quando non arriva nessuno da ovest il faro rimane sul rosso fisso.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *