ECONOMIA – Diminuiscono le partite Iva nel Piceno. Parliamo delle nuove iscrizioni, comparate con quelle dello stesso periodo del 2017. Nella provincia di Ascoli  1.526 nuovi iscritti che equivale a – 1,80%. Vediamo le altre province marchigiane.  Macerata 2.178 (- 8,29%), Ancona 2.842 (- 5,36%), Fermo 1.241 (- 5,27%), Pesaro e Urbino 2.232 (-1,54%). Dunque, in tutta la Regione c’è un decremento.

 

Le cifre  emergono da un’analisi compiuta dall’Ancot, Associazione nazionale consulenti tributari, su dati del ministero dell’Economia e delle Finanze, che riguarda l’andamento delle partite Iva fino al terzo trimestre del 2018, cioè fino al 30 settembre.

 

In Abruzzo, se si fa eccezione di L’Aquila, la tendenza è al rialzo. Teramo 2.288 (+ 4,86%), Pescara 2.821 (+ 7,84%), Chieti 2.889 (+ 10,65%), L’Aquila  2.066 (- 7,10%).

 

Su tutto il territorio italiano le iscrizioni di nuove partite Iva fino al mese di settembre sono state 407.180 con una flessione pari a – 0,69% rispetto allo stesso periodo del precedente anno.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *