«Da noi ci vogliono almeno due Frecciarossa». Piunti scrive a Trenitalia