Crisi del commercio, «Colpa dei governi: oppressori di negozianti e artigiani»