Caso De Berardinis: l’informatore è un consigliere