SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cantiere Ciip di via Val Tiberina al capolinea. I lavori dell’impianto fognario per le acque piovane sono agli sgoccioli. E venerdì 5 ottobre si aprono le buste della gara d’appalto per l’asfaltatura della trafficata strada del quartiere Agraria di Porto d’Ascoli. Un appalto di 94.000 euro, di cui 30.000 a carico del Comune di San Benedetto del Tronto e 64.000 della Ciip. Il bando prevede un intervento approfondito, con la scarificazione del fondo stradale e la posatura dell’asfalto sull’intero tracciato di via Val Tiberina.

 

Il Comune e la Ciip programmarono le nuove fognature e l’impianto di sollevamento delle acque piovane nel 2015. L’impegno di spesa iniziale a carico della Ciip era di 650.000 euro poi lievitato a circa 1.000.000. L’inizio dei lavori fu calendarizzato a novembre 2015 e doveva durare 375 giorni.

 

Le cose però non andarono come nelle previsioni. Una serie di imprevisti lungo il tracciato costrinse la ditta Nicola Simeone a fermare i lavori, poi ripresi a rilento. Il  cantiere che doveva essere riconsegnato a fine 2016 è ancora aperto. Nel tempo si sono susseguite le proteste dei residenti che devono convivere con la polvere nei giorni di sole e con il fango quando piove.

 

Tra l’altro, l’importante  sbocco sulla Statale 16 è rimasto chiuso per alcuni periodi aggravando i disagi della popolazione. Ma ormai siamo alle battute finale. Il cantiere sta completando le rifiniture e  il 5 ottobre viene assegnato l’appalto per il rifacimento del manto bituminoso. Poi si dovranno attendere i tempi di legge prima di procedere con l’asfaltatura. Nel giro di qualche settimana via Val Tiberina sarà riconsegnata alla città.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *