SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si avvicina settembre, ricomincia la politica attiva. E Forza Italia inizia la battaglia per accelerare l’iter che porti alla realizzazione della bretella collinare. Si tratta di una variante che, partendo dalla Statale 16, in zona Ragnola di Porto d’Ascoli, dovrà arrivare a Grottammare (nella foto, l’imbocco della bretella all’intersezione con la Statale 16. Fu iniziata negli anni Ottanta, ma si arrestò in zona Santa Lucia).

 

«Nel mese di settembre – annuncia il capogruppo di FI nel Consiglio comunale di San Benedetto, Valerio Pignotti – daremo il via ad una serie di manifestazioni, come il gazebo al centro, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di una infrastruttura che farà progredire l’economia e libererà il centro di San Benedetto dal traffico e dallo smog».

 

Promotori dell’iniziativa pro bretella il partito provinciale di FI, con il vice presidente del Consiglio regionale Piero Celani, e Forza Italia Giovani, in cui milita Pignotti, il quale dice ancora: «Nell’ultima riunione svolta nel Comune di San Benedetto, il rappresentante dell’Anas ha riferito che loro non hanno la disponibilità di fondi, che dipendono dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Ebbene, noi andremo dal ministro del M5S Danilo Toninelli per sottoporgli la questione e sapere quali sono le sue intenzioni in merito all’arteria di grande importanza per la Riviera delle Palme. Sarà fondamentale il suo parere, poiché a San Benedetto abbiamo trovato la decisa contrarietà di due pentastellati di primo piano: il senatore Giorgio Fede e il consigliere nella Regione Marche Peppino Giorgini».

 

Conclude Pignotti: «Sarà interessante conoscere qual è la posizione della Lega in merito alla bretella, visto che finora non si è pronunciata. Vorrei infine ricordare che l’attuale coordinatore della provincia Picena della Lega, Andrea Maria Antonini, in veste di esponente dell’amministrazione provinciale a guida Celani era favorevole all’opera».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *