Biondi a testa alta: «La Samb ai playoff non teme nessuno»