SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Scende in campo la minoranza consiliare sul “caso” auguri a Mussolini su Facebook da parte del consigliere della Multiservizi, l’avvocato Gianluigi Pepa.

 

«Riteniamo istituzionalmente molto grave – spiegano in una nota stampa – che un amministratore di una società a partecipazione pubblica del nostro Ente possa con una disinvoltura disarmante (giustificandosi dichiarando di aver scritto su Facebook in un “gruppo segreto”) esprimere gli auguri alla “memoria” nel giorno della nascita di Mussolini espressione di un periodo storico drammatico e tragico del nostro paese caratterizzato dalla dittatura fascista e dalle persecuzioni razziali».

 

«Chiediamo pertanto – insistono i gruppi di minoranza –  le immediate dimissioni dell’Avvocato Gian Luigi Pepa dal consiglio di amministrazione della Multiservizi, in caso contrario presenteremo una mozione di condanna dell’accaduto in Consiglio comunale per chiedere a Piunti di prendere una posizione netta e di procedere con l’immediata rimozione dall’incarico ricoperto. La politica e le Istituzioni hanno una grande responsabilità e non intervenire con determinazione su vicende di questa portata significa rendersi complice, perché non si può nella maniera più assoluta giustificare ciò che è ingiustificabile».

 

«Colpisce e sorprende – la conclusione – il silenzio ad oggi dei consiglieri di maggioranza così come dei membri della giunta su questa vicenda francamente imbarazzante per la città. In certi casi, come in questa esternazione del consigliere della Multiservizi, quando non se ne prendono le distanze, di fatto si avvalla il messaggio ad essa associato».

 

la nota stampa è stata firmata da Giorgio De Vecchis , Flavia Mandrelli, Antimo Di Francesco, Tonino Capriotti, Maria Rita Morganti, Domenico Pellei, Curzi Marco, Andrea Sanguigni. Manca la firma di Pasqualino Marzonetti, ma non è una novità

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *