SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente del quartiere Albula Centro, Guerino Di Berardino, non ha gradito il fatto che nella sua zona soltanto una via rientra nel piano comunale per il rifacimento degli asfalti, ed esterna con uno sfogo tutta la sua amarezza: «Ho letto l’elenco delle strade su cui si faranno interventi di asfaltatura – commenta Di Berardino – e non posso fare a meno di intervenire, per fare notare che gli interventi vengono effettuati quasi esclusivamente nella zona Porto. Non è per caso che è solo la preparazione alla ristrutturazione di quella zona? E il centro città, dove vi sono stati i cantieri della CIIP, che fine farà? È bene ricordare che nel quartiere Albula Centro, oltre all’asfaltatura, si ha la necessità di ripristinare la segnaletica verticale e orizzontale, ormai inesistente dopo i lavori. Più volte il Comitato di Quartiere, nella persona del suo Presidente, ha perorato tale necessità sia verbalmente che per iscritto. Chissà che succederà».

 

Diverse vie del quartiere necessitano infatti di manutenzioni, data la presenza di buche, le strisce pedonali pressoché invisibili:  «Non fa affatto piacere vedere che il Quartiere Albula Centro è presente con una sola strada che, guarda caso, è di confine con il quartiere Marina Centro. Io come rappresentante di zona per ben tre volte ha richiesto ufficialmente e per iscritto di intervenire su via Gino Moretti, via Montello e via XX Settembre per citarne alcune, dato che dopo i lavori della CIIP sono diventate delle gruviere, e nonostante le mie molteplici richieste non sono state prese in considerazione nel programma comunale delle opere pubbliche 2018-2020. Non so chi abbia scelto le vie in cui intervenire – conclude Di Berardino -, ma ho ancora la speranza che l’elenco sia provvisorio e incompleto».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *