Arriva Attila a colpire l’Italia e porterà gelo e neve, queste saranno le regioni più colpite

Arriva Attila in Italia e le temperature precipitano: nel weekend sono previsti gelo e neve in queste regioni, attenzione.

Gelo e neve
Gelo e neve – Adriatico24ore.it

L’inverno sembra finalmente essere arrivato in Italia, e nel weekend l’arrivo di Attila porterà gelo e neve, facendo abbassare drasticamente le temperature. Ad essere colpite maggiormente saranno queste regioni.

Arriva Attila in Italia

Il prossimo weekend, ossia sabato 25 e domenica 26 novembre, arriverà la prima irruzione fredda della stagione invernale, e a portarla sarà Attila. La cosiddetta “sciabolata artica” durerà più di quanto sia mai durata negli ultimi 10 anni, arrivando almeno fino al ponte dell’8 dicembre. Stando alle previsioni dei principali centri di calcolo meteorologico, da questo weekend e almeno fino alla prima decina di dicembre il freddo sarà intensissimo.

Se per ora il Centro-Nord si mantiene soleggiato e limpido, al Sud non mancherà il maltempo: il ciclone che ha raggiunto da poco le coste della Sicilia ha provocato un intenso peggioramento delle condizioni meteo sia sull’isola che in Calabria. A Palermo molte strade sono allagate e i vigili del fuoco sono impegnati principalmente a Catania e nelle zone limitrofe. Ad essere maggiormente colpite dal maltempo sono i comuni di Aci Trezza, Aci Castello e Biancavilla, oltre a Ficarazzi e Villabate.

Arriva il freddo
Arriva il freddo – Adriatico24ore

Attila inizierà a farsi sentire già dalla sera di oggi, quando l’aria artica inizierà ad arrivare sul Mar Mediterraneo, spingendo poi in modo progressivamente più marcato nella prima parte della giornata di domani, sabato 25 novembre. Sono previsti annuvolamenti nella parte bassa del Veneto e fino all’Emilia Romagna, con sporadiche precipitazioni in forma lieve, mentre potrebbe scendere della neve anche a quote collinari.

Le regioni più colpite

Ad essere maggiormente interessate da Attila, dal freddo e dal maltempo saranno Lazio e Abruzzo, dove ci saranno rovesci intensi e nevicate sugli Appennini, anche al di sotto dei 1500-1600 metri. La giornata di sabato sarà particolarmente critica, mentre già da domenica il cielo tornerà ad aprirsi con un soleggiamento prevalente, tranne qualche rovescio isolato in Puglia e sul basso Tirreno. Le temperature cadranno invece in picchiata a causa dei venti artici, che non risparmieranno nessuna regione italiana.

Freddo fino all'immacolata
Freddo fino all’immacolata – Adriatico24ore

Le temperature si abbasseranno anche di 10-12 gradi, arrivando quindi a una media di 7-12 gradi durante il giorno, e scendendo sotto zero su molte zone della nostra Penisola di notte. Per esempio, ad essere interessate dalle gelate notturne saranno l’area della Pianura Padana, Roma e Firenze. Anche la settimana entrante sarà caratterizzata da un freddo intenso e pungente, poichè Attila porterà impulsi gelidi dal Polo Nord, e le temperature arriveranno ad essere inferiori alla media stagionale, dopo mesi in cui le superavano abbondantemente.

Impostazioni privacy