GROTTAMMARE – Sulla A14 Bologna-Taranto è stato chiuso il tratto tra Porto Sant’Elpidio e Grottammare verso Pescara, per consentire i lavori di ripristino di un incidente avvenuto nella galleria Grottammare. All’interno del tratto chiuso c’è una coda di otto chilometri attualmente. Per evitare che aumenti il traffico a ridosso del tratto chiuso, è stata disposta la chiusura dell’entrata di Civitanova Marche-Macerata per chi viaggia in direzione di Pescara. Tra Val Vibrata e Pedaso in direzione di Ancona ci sono quindici chilometri di coda e il traffico transita su due corsie. Si sta provvedendo alla distribuzione di acqua agli utenti fermi in coda. Sul posto è presente il personale di Autostrade per l’Italia per segnalare la coda ed agevolare il deflusso dei veicoli. Traffico blocdcato anche sulla statale SS16 in prevalenza in direzione nord.

 

Ancora forti disagi, con rallentamenti e code, nel troncone A14 tra Marche e Abruzzo dopo l’incendio di un tir che ha reso impraticabile la galleria ‘Castello’ di Grottammare in direzione sud. Il Cov convocato dalla Prefettura di Fermo ha aperto la Struttura operativa integrata (Soi) sino al cessare dell’emergenza viabilità.

 

In attesa del completamento dei lavori di ripristino il tunnel rimarrà chiuso nel weekend verso sud così come il traffico nella stessa direzione tra i caselli di Fermo-Porto San Giorgio e Grottammare. Il Cov ha previsto azioni dirette ad alleviare i disagi nei centri costieri limitrofi al tratto A14 chiuso: una situazione che da ieri ha provocato code per chilometri e grossi disagi anche sulla Statale Adriatica. I servizi di vigilanza di tutte le forze dell’ordine verranno intensificati anche con l’impiego di agenti motociclisti. Il 118 ha aggiunto una postazione medicalizzata a Porto San Giorgio e ambulanze reperibili per le emergenze nel territorio piceno. Si raccomanda non mettersi in viaggio, se non assolutamente necessario nel Fermano.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *