SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Affascinante anteprima del nuovo Museo Ittico. Gli appassionati, tra cui molti bambini, hanno partecipato a una serata tra squali, meduse e pesci palla nella sala asta del Mercato ittico.

 

“Aspettando il museo ittico – una serata tra squali, meduse e pesci palla” è il titolo dell’iniziativa promossa da UNICAM – Università di Camerino e Sistema Museale dell’Università camerte che si è svolta domenica 18 agosto nella sala asta del Mercato Ittico in piazza del Pescatore.

 

Il Museo Ittico è momentaneamente chiuso, ma il suo riallestimento procede a pieno ritmo: fra pochi mesi la Città ed i suoi abitanti, le scolaresche ed i turisti avranno a disposizione un luogo dove sperimentare, osservare e stupirsi.

 

“Aspettando il Museo Ittico” ha raccontato proprio questo cammino, con l’aiuto dell’équipe del Museo delle Scienze dell’Università di Camerino e di alcuni fra i più sorprendenti e particolari reperti che attendono di essere esposti sotto una rinnovata luce.

 

C’è un luogo dove gli abitanti del mare sono pronti a raccontare storie di sopravvivenza e di predazione, di adattamento alle più particolari condizioni ambientali, di resistenza contro inquinamento ed attività umane. E’ il Museo Ittico “Capriotti” di San Benedetto del Tronto, dove da anni studiosi, pescatori ed appassionati raccolgono testimonianze sulla vita marina e ci restituiscono uno spaccato di meraviglie e sensazionali avvistamenti.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *